Cattolica. I no vax finiscono in tribunale per procurato allarme

E’ guarra ai no vax. Lo aveva già annunciato il Comune di Rimini, che avrebbe portato in Procura i manifesti e i camion vela usati dai genitori obiettori dei vaccini. Ieri il sindaco Andrea Gnassi ha confermato: “Nei prossimi giorni consegneremo alla Procura un esposto per denunciare le recenti campagne di comunicazione fatte dai genitori no vax sul territorio comunale di Rimini. Camion vela circolanti anche in questi giorni che riportano messaggi del tutto privi di validità medica e scientifica”. Ipotesi di reato il il procurato allarme.