A Bologna il Tribunale riparte tra controlli e file

(ANSA) – BOLOGNA, 12 MAG – Ripartono le udienze penali al
Tribunale di Bologna, che prova a tornare alla normalità, tra
ingressi contigentati dalle 9 alle 11, misurazione della
temperatura all’ingresso e mascherine obbligatorie.
    All’apertura, questa mattina, si è creata subito una lunga fila
che arrivava sotto al portico di via Farini, suscitando
l’irritazione di qualche avvocato, ma dopo un’ora la situazione
era già migliorata con al massimo di 6-7 persone in coda.
    Cinque le aule penali aperte, che secondo l’Ausl garantiscono
la giusta sicurezza per far svolgere le udienze, tutte a ‘porte
chiuse’ fino al 30 giugno, anche se in realtà le porte sono
aperte per far arieggiare gli ambienti. Dislocati davanti alle
stanze e nei corridoi del Tribunale di via Farini sono stati
installati dei dosatori con liquido igienizzante, ma la maggior
parte sono vuoti. “Facciamo quello che possiamo – spiega un
addetto alla vigilanza – misuriamo la temperatura a tutti e gli
ingressi sono scaglionati. In poco meno di due ore saranno
entrate una settantina di persone”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte