A tempo Reale di Icaro TV la confusione Giannei, Ripa … la risposta di fuoco di Andrea Agostini, Capolista MORCIANO VIVA

Dall’ascolto delle interviste proposte ai candidati Giannei e Ripa da Icaro radio/Tv emergono contenuti francamente incredibili. Ci meravigliamo soprattutto della confusione e dell’imprecisione di molte delle risposte date da questi candidati e che possono essere considerate vere e proprie fake.

Proprio per evitare equivoci e fare chiarezza siamo ad esporre con precisione e con documenti alla mano temi e termini non corretti. Partendo dalla domanda posta alla candidata sindaco Evi Giannei sull’area Ghigi.

La candidata fa riferimento a “eredità” ma quello che forse non ha chiaro è che l’amministrazione che la vedeva partecipe piuttosto che rilasciare i permessi di costruire ha gettato alle ortiche un intervento di riqualificazione condiviso con la popolazione e le categorie economiche per sostituirlo con un abbattimento e la costruzione di un fabbricato la cui qualità ed il suo impatto sul sistema urbano è sotto gli occhi di tutti. A vantaggio di chi? Certamente non dei morcianesi ma probabilmente dei soli costruttori che dall’abbattimento e relativa ricostruzione trarranno sicuri vantaggi economici a causa dei minori costi di costruzione.

Se nel progetto approvato sono previste torri di 30 ml, come può affermare che le altezze sono quelle visibili? Ci sono forse altri progetti che i cittadini non conoscono? Si rimane poi basiti dal tenore delle risposte sul decoro, pulizia e parchi pubblici.

I responsabili sarebbero i cittadini morcianesi, incivili e vandali. per risolvere i problemi? Telecamere!
Forse un po’ di manutenzione e di attenzione potrebbe fare la differenza? Hera non ha alcuna responsabilità’?

I contratti in essere garantiscono la sostituzione dei cassonetti vecchi ed usurati con altri nuovi? Le manutenzioni vengono effettuate o il disinteresse della amministrazione pubblica è totale?

E ancora, sulla scuola media. La candidata PD sarebbe opportuno che verificasse un po’ meglio le attività della amministrazione della quale si dichiara in continuità. Scoprirebbe quanto pubblicato sugli organi di informazione il 10/10/2015

Il comunicato stampa dell’allora sindaco Battazza recitava testualmente:

Una nuova scuola media per tutta la Valconca in grado di ospitare fino a 600 studenti. Un nuovo moderno plesso scolastico che potrebbe dare risposte immediate alle esigenze di numerosi Comuni dell’entroterra e potrebbe così permettere di rivedere l’utilizzo di alcuni edifici sul territorio dell’entroterra. Insomma, un’operazione importante sulla quale si è già discusso anche nell’incontro recente tra il sindaco di San Clemente Mirna Cecchini e quello di Morciano Claudio Battazza, che hanno approfondito il ragionamento sull’eventuale realizzazione di una nuova scuola media in grado appunto di ospitare oltre 600 studenti.

Il settimanale “Il Ponte” riportava quindi che l’area sarebbe stata a Sant’Andrea considerando che il nuovo ponte sul Conca avrebbe facilitato questa ipotesi.

Altro che abbaglio di cui parla la Giannei. La sua è solo disinformazione.
Poi la Giannei fa riferimento al fatto che la sua giunta non abbia mai ragionato di pedonalizzazioni e riduzione dei parcheggi. Leggiamo le determinazioni della delibera n. 68 del 2013. Delibera che tra l’altro la vede presente:

“Di approvare il documento denominato: “STUDIO DI FATTIBILITÀ, RELATIVO METODOLOGIE DA APPLICARE ALLA RIQUALIFICAZIONE DEGLI SPAZI PUBBLICI INDICATI NEL DOCUMENTO “VERSO MORCIANO 2030”, PROPEDEUTICO ALLE SUCCESSIVE FASI DI PROGETTAZIONE DA ATTUARE DA PARTE DEL SOGGETTO ATTUATORE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO PRU-GHIGI” costituito dagli elaborati in premessa indicato che depositati presso il Servizio ll.pp.-patrimonio alla libera visione del pubblico, formano parte integrante e sostanziale del presente atto.”

E dalla libera visione emerge quanto la Giannei esclude. Sensi unici, restrizioni di carreggiata ed eliminazione di parcheggi. Le bugie come al solito alle gambe corte, anzi cortissime.

Per quanto riguarda l’intervista di Guido Ripa Candidato 5* per 20 minuti ha ribadito che i cittadini devono essere informati e non si possono fare programmi senza conoscere i bilanci comunali. In caso di vittoria saranno aiutati nella amministrazione dai tecnici del movimento.

Forse sarebbe il caso che i tecnici del movimento lo informassero che:

1) esiste il d.lgs 33/2013 che dispone l’obbligo alle p.a. di pubblicare tutto sul sito internet e se assente trasmetterlo entro 30 gg dalla richiesta.

2) i bilanci dei comuni sono pubblici e consultabili quindi se si analizzassero prima si potrebbero anche fare proposte. O forse dovremmo votare direttamente i tecnici del movimento?

Andrea Agostini, Capolista MORCIANO VIVA

Lascia un commento