Agente NY spintonò ragazza, incriminato

NEW YORK – Un agente di polizia di New York è stato incriminato dal giudice distrettuale di Brooklyn per aggressione, per aver malamente spintonato e gettato a terra alcuni giorni fa una giovane manifestante inerme, durante una delle tante proteste per la morte di George Floyd. L’episodio è stato registrato in un video trasmesso dall’emittente Cnn.
    L’agente, Vincent D’Andraia, 28 anni, avrebbe minacciato la giovane Dounya Zayer, 20 anni, che forse stava registrando delle immagini, le avrebbe buttato via il cellulare per poi gettarla a terra con un violento spintone, causandole anche alcune lesioni, per le quali è stata medicata in ospedale. In aula ieri sera, dietro a delle sbarre – scrive la Cnn -, D’Andraia avrebbe ammesso il suo gesto.
    In un’intervista alla Cnn trasmessa su Twitter, la giovane Zayer ha dichiarato di aver paura di uscire di casa e di tornare a manifestare dopo l’aggressione subita.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte