”Ammazzato un altro crociato”. L’Isis uccide un miliziano italiano

“Il crociato italiano ucciso negli scontri nella città di Baghouz”. Così lo Stato islamico ha annunciato di aver

ucciso Lorenzo Orsetti, il volontario italiano in prima linea con i curdi per eliminare l’ultima sacca dell’Isis a est dell’Eufrate. Oltre al messaggio, una carta di credito e la tessera sanitaria di Lorenzo.

Lorenzo in prima linea a Baghouz (Foto di Fausto Biloslavo)

Lorenzo in prima linea a Baghouz (Foto di Fausto Biloslavo)

Il volontario era stato intervistato da Fausto Biloslavo lo scorso febbraio, a Tell Tamer, nel nord della Siria e aveva raccontato la dura vita contro i jihadisti: “Un paio di volte sono quasi riusciti ad accerchiarci. Nel deserto hanno contrattaccato e travolto le nostre postazioni. Quando iniziano a morirti i tuoi compagni accanto, soprattutto per le mine e  cecchini, non lo dimentichi. Adesso molti miliziani stranieri si arrendono, ma spesso si sono fatti saltare in aria quando non avevano vie di scampo. Lo Stato islamico è un male assoluto. Questa è una battaglia di civiltà”.