Anabolizzanti e falsificazione ricette, sequestri a Latina

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – I Carabinieri del N.A.S. di Latina,
coadiuvati nella fase esecutiva dai militari del locale Comando
Provinciale, hanno dato esecuzione a 4 decreti di perquisizione
locale e personale, emessi dalla Procura della Repubblica del
capoluogo pontino nei confronti di altrettanti soggetti, tutti
residenti nella provincia.
    Le indagini, coordinate dall’autorità giudiziaria – Sost. Proc.
    dott. Giuseppe Miliano – a contrasto di reati finalizzati alla
ricettazione e falsificazione di certificazioni mediche per
finalità di spaccio di sostanze anabolizzanti, hanno permesso di
trovare e sottoporre a sequestro diverso materiale probatorio
tra cui false ricette mediche, nonchè 200 tra compresse e fiale
di farmaci ad azione dopante.
    L’attività investigativa deriva dal costante monitoraggio del
NAS sulla corretta dispensazione di medicinali, oggetto di
possibili impieghi illeciti quale il doping in attività sportive
e palestre, presso le farmacie pontine. Proprio in questi esercizi i quattro indagati, due parrucchieri e due addetti alla
sicurezza privata, si approvvigionavano, per mezzo di ricette
rubate e riportanti l’indicazione di ignari medici, di numerose
confezioni di farmaci ad azione anabolizzante (principalmente
testosterone) e di altri medicinali assunti per contrastarne gli
effetti collaterali.
    Presso il domicilio di uno dei soggetti sottoposti alle
indagini, durante le perquisizioni, è stato anche sequestrato un
numero superiore di munizioni rispetto a quello dichiarato,
relativamente a una pistola legalmente detenuta.
    Il materiale acquisito nel corso dell’operazione è attualmente
al vaglio degli inquirenti per le successive verifiche,
finalizzate anche a individuare possibili estensioni delle
attività illecite. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte