>ANSA-FOCUS/ L’Ue striglia l’ambasciatore in Cina per la censura

E’ bufera sull’ambasciatore dell’Ue in Cina, Nicolas Chapuis. Il diplomatico nei giorni scorsi aveva dato il via libera alla pubblicazione di una lettera aperta – censurata da Pechino – al China Daily, firmata dall’Ue e dai Paesi membri, senza prima consultare il suo quartier generale e le delegazioni dei 27. Numerose le proteste di politici e cancellerie, anche con qualche richiesta di dimissioni del diplomatico, che Bruxelles ha bacchettato in pubblico – “non ha preso la giusta decisione” – pur giustificandone l’iniziativa con la motivazione di “tempi” decisionali “stretti” e al quale, almeno per il momento, è stata rinnovata la “fiducia”.
    Ma col passare delle ore emergono nuovi dettagli della vicenda, che approfondiscono l’imbarazzo e dimostrano quanto le relazioni tra l’Unione e la Cina siano sulle montagne russe.


Fonte originale: Leggi ora la fonte