APPROVATO IL BILANCIO 2021: SAN GIOVANNI SI IMPEGNA PER UN BILANCIO CHE SOSTIENE IL PRESENTE E CREA IL FUTURO

Nella giornata di ieri, in occasione dell’ultimo Consiglio dell’anno, è stato approvato il Bilancio di Previsione dell’anno 2021, rispettando le tempistiche previste, nonostante la possibilità di posticipare il termine in via eccezionale per l’emergenza sanitaria.
Questo per poter lavorare e amministrare al meglio le risorse in Bilancio già dai primi mesi del nuovo anno, anche se dal momento che la Legge di Bilancio non è stata ancora approvata, si potranno apportare eventuali variazioni alla luce dei cambiamenti.
L’eccezionalità dell’anno 2020, determinata dall’emergenza sanitaria e conseguentemente sociale, economica e finanziaria, e dalla successiva necessità di uno stravolgimento del Bilancio Comunale, si conferma anche per il 2021.
Proprio l’ultima variazione 2020 ha visto infatti il concretizzarsi di due manovre straordinarie per famiglie ed imprese che avranno importarti ripercussioni anche nell’anno 2021.
Per quanto riguarda il 2021, l’obiettivo del Bilancio è di continuare a rappresentare la visione d’insieme e futura dell’amministrazione, rivelando gli impegni nei confronti dei cittadini.
In particolare crediamo fortemente che l’Ente Pubblico debba garantire servizi alla comunità, quale primo punto di riferimento per i cittadini.
Per quanto riguarda il versante delle entrate, come precedentemente illustrato, l’anno 2020 ha visto un notevole calo, che probabilmente si protrarrà anche nel 2021.
In particolare i capitoli di IMU e IRPEF sono stati adeguati prevedendo una minore entrata rispetto al previsionale 2020. Nonostante ciò, si sottolinea come la Rinegoziazione dei Mutui, contratta quest’anno e approvata in sede di Consiglio, sia stata per l’Ente una manovra necessaria, che comporterà anche per il 2021 una minore spesa in parte corrente di circa 225.000 €, risorse fondamentali anche per calmierare il maggiore costo dei servizi e il probabile protrarsi delle minori entrate.
Da notare l’introduzione del Nuovo Canone Patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria che sostituisce la Tassa per l’Occupazione di spazi ed aree pubbliche, l’Imposta Comunale sulla pubblicità e il Diritto sulle Pubbliche affissioni, secondo la Legge di Bilancio 2020, mantenendo le tariffe 2020. Si specifica che, in via eccezionale, a causa della pandemia, il pagamento del canone è fissato al 30 giugno.
Continua l’attività di recupero dell’evasione tributaria da parte degli uffici: è stata prevista la somma di 200.000 € per il recupero dell’IMU, e 25.000 € per il recupero della TASI e della TARI.
Consapevoli di tutte le criticità del Bilancio, delle minori entrate, dell’aumento fisiologico della spesa e dell’incertezza del momento storico, per l’anno 2021 non è stato previsto alcun aumento di imposte, tasse e tariffe e sono invece confermate tutte le agevolazioni.
Continua inoltre la costante attenzione verso l’efficientamento della spesa. Fondamentale è la rete di volontariato attiva sul nostro territorio, grazie a cui è possibile l’organizzazione di eventi e azioni sociali con un apporto di risorse pubbliche limitato. Si è instaurato un circuito virtuoso che unisce e dà vita al nostro tessuto sociale e arricchisce moltissimo l’offerta culturale, sociale e turistica della nostra città. Questo vero e proprio metodo di impegno comune sta accrescendo la forza, la consapevolezza e la partecipazione della nostra comunità.
Prioritario e significativo resta il nostro intervento a sostegno delle persone e delle famiglie in situazioni di fragilità dal punto di vista culturale, sociale ed economico.
Continueremo a dare una risposta forte e concreta in questo senso consapevoli che un Paese civile non lascia mai indietro chi vive in situazioni di disagio e di difficoltà.
I nostri interventi a favore delle famiglie in situazione di fragilità e degli anziani impegnano la nostra spesa per il 2021 circa 300.000 € di cui 80.000 a favore dei minori, comprensivi della quota AUSL. Abbiamo mantenuto il contributo di 10.000 euro verso il gestore della Casa Residenza Anziani per il potenziamento delle ore dedicate alla stimolazione motoria e cognitiva degli ospiti della Residenza. Questo potenziamento, scelto da questa Amministrazione, soprattutto in questo periodo di significative restrizioni per gli anziani, risulta ancora più determinante e necessario. Ricordiamo nuovamente che veniamo da un anno particolare in cui questo Ente ha stanziato più di 600.000 € di manovre sociali che accompagneranno i cittadini marignanesi anche nei primi mesi del nuovo anno.
Sono confermati tutti gli stanziamenti per i servizi per l’infanzia, come il Nido Comunale e la Materna estiva, così come il significativo impegno per l’integrazione scolastica per bambini e ragazzi con disabilità.
Sono confermate tutte le misure di agevolazione ed esenzione previste per i servizi a domanda individuale, anche per quanto riguarda la tariffa puntuale per le persone ultrasessantacinquenni con redditi bassi e per le aziende che assumono dipendenti a tempo indeterminato.
Per quanto riguarda le difficoltà delle aziende, con la chiusura del bando “Obiettivo Impresa” sarà possibile programmare la successiva linea di intervento, attesa la volontà di reimpiegare le risorse in nuovi interventi a sostegno dell’economia.
Il nostro Ente continua a raccogliere ottimi risultati sia in campo economico che ambientale, conseguenti al passaggio a tariffa puntuale. Nello specifico il nostro comune ha raggiunto un risultato prossimo all’87% che ha permesso di contenere il costo del servizio. Per quanto riguarda la spesa, nel prossimo esercizio finanziario sarà emanato un bando ad hoc del complessivo importo di quasi 17.000 € per andare a neutralizzare i maggiori costi sostenuti dai marignanesi che in quarantena sono stati costretti ad interrompere la raccolta differenziata.
Per in conto capitale, invece, nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici per l’annualità 2021 sono state previste le risorse per continuare i lavori di messa in sicurezza stradale e di recupero del patrimonio comunale. È stata fatta la richiesta di un contributo alla Regione per l’adeguamento sismico dell’asilo nido, e sono state previste le risorse per la costruzione di una passerella ciclo-pedonale a fianco del ponte sul Ventena in via Vittorio Veneto. Continuano inoltre le grandi opere, come la realizzazione della rotonda sulla Statale 16, il ponte su via Brenta e la Rigenerazione Urbana, i cui lavori sono iniziati proprio nell’ultimo mese.
Siamo giunti all’approvazione del Bilancio di Previsione grazie ad un costante lavoro e alla professionalità dei nostri uffici che ringraziamo come sempre per la loro disponibilità. Importanti sono stati anche i diversi incontri che si sono svolti insieme ai consiglieri di Maggioranza e la condivisione e il confronto con le rappresentanze sindacali e i consiglieri di Minoranza. Riteniamo infatti che partecipazione, comprensione, ascolto, confronto e trasparenza siano elementi fondamentali per poter amministrare al meglio un territorio, alimentando fiducia e crescita reciproca.

Lascia un commento