Atalanta avvisa Inter e Lazio,vuole il secondo posto

(ANSA) – ROMA, 27 LUG – Lo scontro tra Parma e Atalanta
aprirà la 37/a giornata di Serie A: se i ducali sono reduci da
due vittorie consecutive, anche la dea non perde dal gennaio
2020, e quindi non è mai stata sconfitta da quando il campionato
è ripreso dopo lo stop provocato dalla pandemia. La squadra di
Gasperini ha 75 punti all’attivo, di cui 27 dopo la sosta, e
l’obiettivo di ottenere il miglior piazzamento della storia del
club, concludendo sul secondo gradino del podio del campionato,
sotto soltanto alla Juve. L’ipotesi è supportata dagli analisti
di Planetwin365 che vedono i bergamaschi favoriti nella lotta
per la piazza d’onore (1,95). A sbloccare il match potrebbe
essere Zapata (3,75) che in 4 delle ultime 5 partite è andato a
segno nei primi 45 minuti di gioco. Viceversa, il Parma, che ha
segnato il 32% dei suoi 25 gol casalinghi nel secondo tempo
potrebbe mettere a segno la rete allo scadere dell’incontro
(3,06). I bookies suggeriscono come marcatore Kulusevski (4,00).
    A San Siro scenderà in campo l’Inter (2,08) contro il Napoli
(3,47): all’andata gli uomini di Conte espugnarono Il San Paolo
per 3-1, risultato che per i bookies potrebbe valere 16,13 volte
la posta. Una vittoria dei nerazzurri potrebbe aumentare le loro
chance di concludere la stagione in seconda posizione (2,30).
    Grazie alla vittoria con il Verona, la Lazio (1,17) che
mercoledì affronterà il Brescia (15,80) è ritornata in lizza per
il secondo posto, con gli esperti di Planetwin365 che hanno
fatto crollare la quota dei biancocelesti da 11,00 a 5,75. Sarà
un match spartiacque per la conquista del titolo di
capocannoniere tra i due migliori attaccanti della Serie A:
Immobile e CR7. Se fino ad una settimana fa gli analisti
attribuivano a Ronaldo il titolo di possibile re del gol, a oggi
la sua quota s’innalza da 1,50 a 8,50 e viene superato da
Immobile (1,07), salito a quota 34 gol: con la tripletta ai
danni del Verona l’attaccante biancoceleste ha agganciato
Lewandowski avvicinandosi a vincere la Scarpa d’Oro che potrebbe
tornare in Italia dopo 13 anni, e il successo nel 2007 di
Francesco Totti. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte