Auto su manifestanti antirazzisti a NY

Momenti di paura ieri a New York, quando un’ automobile è piombata su un gruppo di manifestanti del movimento Black Lives Matter: diverse persone sono rimaste ferite e due donne, la conducente dell’auto e la figlia che l’accompagnava, sono state arrestate.

I feriti sono almeno sei, ma fortunatamente nessuno di loro è in pericolo di vita. L’incidente è avvenuto a Manhattan nel quartiere Murray Hill, nella zona East Side di Midtown, dove era in corso la protesta di una cinquantina di persone del movimento Black Lives Matter. Da una prima ricostruzione, non ancora confermata dalla polizia, un gruppo di manifestanti avrebbe avvicinato l’auto che a un certo punto li ha investiti, non si sa ancora se accidentalmente o volontariamente.

A guidare la vettura una donna di 52 anni che dopo il fermo è stata interrogata sul posto dalla polizia. A bordo c’era la figlia di 29 anni, anch’essa arrestata. Secondo il racconto dei testimoni la donna alla guida avrebbe accelerato puntando contro i manifestanti che bloccavano il traffico.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte