Bangladesh: 12 morti in esplosione in moschea, ‘fuga di gas’

Almeno 16 persone sono morte e 45 sono rimaste ferite e gravemente ustionate in un’esplosione avvenuta in una moschea in Bangladesh e provocata, a quanto sembra, da una “fuga di gas”.
    L’episodio – che rischia di avere un bilancio più pesante, perché almeno 25 dei feriti hanno ustioni sul 70-80% del corpo – è avvenuto nella provincia centrale di Narayanganj durante la preghiera serale di venerdì. Secondo una prima ricostruzione, la perdita di gas è entrata nella moschea. L’esplosione è quindi stata innescata da una scintilla, proveniente da un condizionatore d’aria che si è riacceso improvvisamente dopo un blackout elettrico.
    Testimoni raccontano che i fedeli radunati in prghiera sono stati investiti da una “palla di fuoco”. Le persone ferite sono state trasportate in ospedale di Dacca specializzato in grandi ustioni. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte