Basket:star Usa costretta a scegliere tra salute e stipendio

(ANSA) – ROMA, 16 LUG – La star del basket statunitense
femminile Elena Delle Donne è costretta a decidere se “rischiare
la vita” o perdere i suoi stipendi dopo che le è stata negata
l’opportunità di rinunciare alla prossima stagione. La trentenne
ha dichiarato alla Bbc Sport di aver fatto domanda al WNBA (il
campionato femminile di basket americano) per rinunciare alla
stagione imminente per motivi di salute in quanto soffre di una
malattia cronica (Lyme) ma la richiesta è stata respinta.
    La Delle Donne è stata nominata la giocatrice più preziosa
della WNBA la scorsa stagione quando la sua squadra di
Washington Mystics ha vinto le finali di stagione. “La decisione
fa molto male”, ha aggiunto.
    Delle Donne da anni è affetta dalla malattia di Lyme, che ne
indebolisce molto il sistema immunitario: per questo motivo
aveva fatto richiesta di non giocare la stagione 2020 (che si
terrà in una “bolla” in Florida e inizierà settimana prossima)
per ragioni mediche. La WNBA aveva rigettato questa richiesta,
costringendo la ragazza a scegliere tra la propria salute e il
proprio salario: se infatti si fosse rifiutata di giocare
l’avrebbe fatto per scelta personale e non avrebbe avuto diritto
allo stipendio. La malattia di Lyme non è inclusa nell’elenco
dei Centri statunitensi per il controllo delle malattie e la
prevenzione, ma la Delle Donne ha detto che sarebbe andata in
contro a malattie gravi se avesse contratto il virus.
    La star Usa ha fatto domanda in base al protocollo di
valutazione medica della WNBA, ma un gruppo di tre medici ha
negato la sua richiesta. “Ora mi sono rimaste due alternative:
posso rischiare la vita o perdere la busta paga”, ha scritto
Delle Donne – Onestamente fa male. Non ho i soldi dei giocatori
della NBA. Non ho il desiderio di andare in guerra con la Lega
su questo. E non posso fare appello”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte