Bimba di 14 mesi rischia di affogare nella piscina gonfiabile: leggere con attenzione

Tragedia sfiorata nel quartiere nel vicentino dove una bimba di 14 mesi ha rischiato di annegare in una piscina gonfiabile da giardino: è stata trovata dal nonno a faccia in giù in 30 centimetri d’acqua. Ora è ricoverata all’ospedale.  La cronaca. La mamma aveva preparato una piscinetta per far divertire la figlia. A un certo punto la signora sarebbe entrata in casa a prendere un asciugamano per la figlia, lasciandola sola a giocare in 30 centimetri d’acqua. Per scrupolo la donna aveva telefonato al suocero chiedendo di andare a controllare dalla nipotina. La chiamata ha salvato la giovane vita, perché l’anziano entrato nel giardino ha notato la nipotina con la faccia riversa nell’acqua, annaspare, incapace di alzarsi. Al momento è ricoverata nel nosocomio di Padova dove i medici stanno valutando le conseguenze che può avere subito per essere rimasta immersa qualche minuto con la faccia nell’acqua. Consigliamo a tutti di fare attenzione e non lasciare mai soli i piccoli.

Lascia un commento