Borsa: Milano chiude settimana in calo con Moncler e Ferrari

Ultima seduta della settimana in calo per Milano (Ftse Mib -1,08% a 27.543 punti). Maglia nera Moncler (-3,6%), Ferrari (-3,87%) Interpump (-3,13%). Tra i titoli sotto la lente Generali (-1,52%) dopo le dimissioni di Caltagirone dal board mentre tanto Consob quanto l’Ivass seguono la situazione. Mediobanca, azionista del Leone di Trieste, cede l’1,19%.
    Di contro evidenzia un buon passo Leonardo (+1,9%) con la commessa degli elicotteri all’Austria e contratti per 260 milioni per radar a Eurofighter tedeschi e spagnoli. Acquisti sui petroliferi con Eni (+1%) sul rialzo del wti e del brent.
    Flessioni per Enel (-2,2%9, Erg (-1,9%), Iren (-1,14%) mentre il governo sta mettendo a punto ulteriori misure dirette ad attenuare l’impatto che il caro bollette ha sulle famiglie e le imprese. Positiva poi Tim (+0,69%) in attesa del cda della prossima settimana sul ceo e Atlantia (+0,75%) dopo la riorganizzazione al vertice dell’azionista di riferimento Edizione che ha anche rafforzato la partecipazione salendo al 33%. Lo spread chiude poco mosso a 132 punti (131 l’apertura) con il rendimento del decennale italiano all’1,27 percento.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte