Calcio: Klopp “vorrei abbracciare i miei ragazzi, ma ora no”

(ANSA) – ROMA, 10 MAG – La Premier League si riunirà, seppur
a distanza, nella giornata di lunedì per provare a decidere il
futuro della stagione 2019/2020. E’ infatti in programma per
l’11 maggio la videoconferenza tra i 20 club per discutere le
condizioni con le quali cercare di ripartire. Una decisione che
riguarda ovviamente molto da vicino anche il Liverpool di Jurgen
Klopp, primo in classifica con ben 25 punti di vantaggio sul
Manchester City a 9 giornate dalla fine. “I miei ragazzi mi
mancano terribilmente – ha ammesso ha raccontato Klopp in
un’intervista a BT Sports – non li vedo da tanto tempo e l’unica
cosa che vorrei fare in questo momento è abbracciarli uno ad
uno. Purtroppo però so che non sarà possibile, ma dovremo essere
professionali e dare il buon esempio. Certi gesti come gli
abbracci non saranno permessi e dovremo abituarci a farne a meno
per un po’ di tempo”. Con o senza abbracci allenatore e squadra
non vedono l’ora di tornare in campo, per festeggiare un titolo
che a Liverpool manca da 30 anni. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte