Calcio: Roma; Fienga,ora pensiamo solo a scavalcare Atalanta

(ANSA) – ROMA, 24 GIU – “Se ho visto la squadra concentrata
in questi ultimi giorni? Direi che l’abbiamo vista dalla ripresa
e, a dire la verità, anche durante il lockdown: i ragazzi sono
stati perfetti durante la quarantena, tutti qui a Roma, anche a
seguire i programmi di allenamento a casa, e siamo stati tra i
primi a rientrare al centro di allenamento di Trigoria. C’è
sempre stata una concentrazione massima, e finalmente la rosa è
al completo, perché gli infortunati stanno rientrando tutti,.
    Quindi la concentrazione è massima, partendo dal campionato con
l’obiettivo di entrare in Champions League”.
    Intervistato da Sky Sport a margine di Roma-Sampdoria, il Ceo
del club giallorosso Guido Fienga analizza il momento della
squadra di Paulo Fonseca. Poi parla delgli aspetti societari,
perché la Roma ha un ds in sospeso e un presidente, James
Pallotta, che cerca nuovi investitori. “In questo momento stiamo
pensando soltanto al campionato – sottolinea Fienga -: siamo a
sei punti dall’Atalanta, dobbiamo scavalcarla e arrivare quarti,
stiamo pensando soltanto a questo. La società, la dirigenza,
l’allenatore e i calciatori sono solo compatti, lavorando per
arrivare a questo obiettivo”.
    Ma a proposito della Roma, si parla sempre anche del mercato:
ci sono delle operazioni in uscita da fare. Serviranno per
tenere Pellegrini e Zaniolo? “Parlare ora del mercato è
prematuro – risponde il Ceo -. Sul tema del trattenere i
giocatori, non li tratteniamo con temi economici, ma costruendo
un progetto che riesca a soddisfare le legittime ambizioni di
tutti i campioni che abbiamo dentro. E su questo ci stiamo
impegnando già dall’anno scorso e continuiamo con questo
impegno”. Ma tra questi campioni ci saranno anche Smalling e
Mkhitaryan? “Non è un mistero che ci piacerebbe tenerli, siamo
contenti di ciò che hanno fatto vedere finora, però in questo
momento loro stessi sono concentrati sul campionato e sul
confermare quello che hanno fatto vedere finora, quindi li
lascerei lavorare e speriamo ci diano tante soddisfazioni per
questo finale di campionato e per l’Europa League, che è l’altro
nostro obiettivo”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte