Calcio:a luglio sentenza Tas su esclusione Man.City da coppe

(ANSA) – ROMA, 10 GIU – Entro un mese il Manchester City
saprà se sarà escluso per due anni dalle competizioni europee e
se dovrà pagare una multa di 30 milioni di euro per aver violato
le norme sul fair play finanziario. L’udienza presso il
Tribunale arbitrale per lo sport di Losanna tra il club inglese
e l’Uefa iniziata lunedì mattina si è conclusa nel pomeriggio e
il Tas ha comunicato che “la decisione dovrebbe essere emessa
nella prima metà di luglio”. Al termine dell’audizione –
condotta in videoconferenza con partecipanti a Losanna e Londra,
e testimoni esperti in vari paesi – entrambe le parti hanno
espresso soddisfazione per lo svolgimento del procedimento. Il
collegio arbitrale incaricato della questione, composto da un
portoghese, un tedesco e un francese, inizierà adesso le sue
deliberazioni e preparerà il lodo arbitrale contenente la
decisione.
    Il processo riguarda il ricorso presentato dal Manchester
City contro la decisione della Camera giudicate dell’organo di
controllo finanziario per club della UEFA che lo scorso 14
febbraio ha sanzionato il club inglese con l’esclusione dalla
partecipazione alle competizioni europee nelle prossime due
stagioni condannandolo anche a pagare una multa di 30 milioni di
euro per aver commesso gravi violazioni del regolamento sulle
licenze e sul fair play finanziario sopravvalutando le entrate
della sua sponsorizzazione nei suoi conti e nelle informazioni
sul pareggio in bilancio presentate alla Uefa tra il 2012 e il
2016. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte