CARCERI. SCIVOLONE CLAMOROSO DEL NEO CAPO DAP PETRALIA, MORRONE (LEGA): POLIZIA PENITENZIARIA AL CENTRO INTERESSE DIPARTIMENTO

Roma, 22 maggio. “Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, prevedo tempi bui per il ministero della Giustizia e, in particolare, per il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria”.
Così in una nota il parlamentare della Lega Jacopo Morrone, già sottosegretario alla Giustizia.
“Dopo lo tsunami che ha travolto il Ministro Bonafede e i vertici ministeriali, il neo-nominato Capo Dap, Bernardo Petralia, ha visto bene di inaugurare il nuovo delicatissimo incarico con uno scivolone clamoroso. Petralia, infatti, come prima dichiarazione pubblica è riuscito a sbertucciare l’intero Corpo di Polizia penitenziaria di cui è il primo referente. Intervenuto alla presentazione del rapporto dell’associazione Antigone sulle condizioni di detenzione, Petralia ha infatti rivolto la sua attenzione unicamente ai detenuti, non degnandosi di citare l’indispensabile attività quotidiana degli agenti della Polizia penitenziaria che sono al centro del buon funzionamento dell’organizzazione carceraria, oltre a svolgere un ruolo difficile, pericoloso e prezioso per la sicurezza di tutti. La mia personale solidarietà al Corpo e il suggerimento a Petralia di riflettere meglio sul proprio ruolo”.

Ufficio Stampa Lega Romagna

Lascia un commento