Cattolica. 3 ARRESTI PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI E LESIONI STRADALI GRAVI A SEGUITO DI INCIDENTE STRADALE

CARABINIERI DI RICCIONE (RN) – NR. 3 ARRESTI PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI E LESIONI STRADALI GRAVI A SEGUITO DI INCIDENTE STRADALE.

COMUNICATO STAMPA DEL 27.05.2018.

 

 

 

DALLE ORE 19.00 DEL 26 MAG 18 ALLE ORE 07.00 ODIERNE, NELLA GIURISDIZIONE DI QUESTO COMANDO, NEL CORSO DI UN SERVIZIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO FINALIZZATO IN SPECIE AL CONTRASTO DEI REATI CONTRO IL PATRIMONIO, IN MATERIA DI SOSTANZE STUPEFACENTI NONCHE’ ALLA PREVENZIONE IN TEMA DI SICUREZZA STRADALE, I MILITARI DIPENDENTI:

  1. TRAEVANO IN ARRESTO:

–        PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI:

Ø F.R., NATO NEL 1973, RESIDENTE A CATTOLICA;

Ø G.G., NATO NEL 1981, RESIDENTE A GABICCE MARE (PU).

NELLA CIRCOSTANZA I MILITARI DELLA TENENZA CARABINIERI DI CATTOLICA, NELL’AMBITO DI SPECIFICA ATTIVITA’ D’INDAGINE, DAVANO ESECUZIONE A UNA PERQUISIZIONE PERSONALE E DOMICILIARE A CARICO DEGLI INDAGATI, TROVANDOLI NELLA DISPONIBILITA’ DI COMPLESSIVI GR. 80 E NR. 5 PIANTINE DI “MARIJUANA”, GR. 8 DI “HASHISH” E GR. 2 “COCAINA” NONCHE’ DELLA SOMMA CONTANTE DI EURO 430,00 E DI MATERIALE ATTO AL CONFENZIONAMENTO DELLO STUPEFACENTE.

–        PER LESIONI STRADALI GRAVI:

Ø O.M., NATO NEL 1972, ATTUALMENTE DOMICILIATO IN RICCIONE (RN).

INDAGATO, ALLE ORE 06.00 ODIERNE, A BORDO DELL’AUTOVETTURA SCODA FABIA TARGA NAZIONALITA’ BULGARA, PERCORREVA QUESTO VIALE TORINO E, GIUNTO ALTEZZA DELL’HOTEL CORALLO – PER CAUSE IN CORSO DI ACCERTAMENTO – PERDEVA CONTROLLO CITATO MEZZO, INVADENDO LA CORSIA OPPOSTA OVE INVESTIVA R. A., NATO NEL 1985, RESIDENTE A RICCIONE, OPERATORE ECOLOGICO, NELL’OCCORSO, INTENTO OPERAZIONE DI RITIRO RIFIUTI SOLIDI URBANI. A SEGUITO DELL’URTO, IL MALCAPITATO VENIVA SBALZATO AL SUOLO, PERDENDO IMMEDIATAMENTE CONOSCENZA. SUL POSTO VENIVANO IMMEDIATAMENTE FATTE CONVERGERE LE PATTUGLIE DEL DIPENDENTE N.O.R. – ALIQUOTA RADIOMOBILE CHE – PREDISPOSTI I SOCCORSI – RINTRACCIAVANO IL PREDETTO INVESTITORE, NEL FRANGENTE, ANCORA ALLA GUIDA DEL PRORPIO AUTOMEZZO. GIUNTE SUCCESSIVAMENTE IN LOCO LE UNITA’ DEL “118” DI RIMINI, TRASFERIVANO R.A. PRESSO IL REPARTO RIANIMAZIONE OSPEDALE BUFALINI CESENA – OVE TUTTORA TROVASI IN PROGNOSI RISERVATA E O.M. PRESSO IL LOCALE PRONTO SOCCORSO PER ACCERTAMENTI MEDICO SANITARI DI RITO. IN PARTICOLARE, VENIVA COSI’ APPURATO CHE QUEST’ULTIMO SI ERA PRECEDENTEMENTE MESSO ALLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOOLICA, IN VIOLAZIONE DI CARATTERE PENALE DELL’ART. 186 C.D.S..;  

  1. INDAGAVANO IN STATO DI LIBERTÀ:

–        PER REATO DETENZIONE DI ARMA COMUNE DA SPARO:

Ø M.A., NATO NEL 1989, DOMICILIATO IN CORIANO, DIPENDENTE – AMBITO SICUREZZA – ESERCIZIO COMMERCIALE QUEL CENTRO. CIRCOSTANZA MILITARI, SEGUITO CONTROLLO CIRCOLAZIONE STRADALE, TROVAVANO INDAGATO IN POSSESSO GR. 0,2 HASHISH E QUINDI SI PORTAVANO PRESSO SUO DOMICILIO OVE, SEGUITO PERQUISIZIONE, RINVENIVANO ULTERIORI GR. 0,8 DI ANALOGA SOSTANZA STUPEFACENTE NONCHE’, ALL’INTERNO DI UN ARMADIO, UNA VALIGETTA CONTENENTE LA PISTOLA BERETTA 9000S 9X21 E NR.49 COLPI, DA ACCERTAMENTI ESPERITI, RISULTATI DETENUTI ABUSIVAMENTE ATTESA LA MANCANZA DI IDONEI TITOLI AUTORIZZATIVI DI POLIZIA. L’ARMA, IL MUNIZIONAMENTO E LO STUPEFACENTE VENIVANO SOTTOPOSTI A SEQUESTRO. IL PREVENUTO VENIVA ALTRESI’ SEGNALATO ALLA COMPETENTE AUTORITA’ AMMINISTRATIVA (ART. 75 D.P.R. 309/90);

 

–        PER REATO FURTO AGGRAVATO:

Ø M.G., NATO NEL 1969, RESIDENTE A RICCIONE, CONIUGATO, PREGIUDICATO;

Ø M.S., NATO NEL 1961, RESIDENTE A SAN PIETRO IN CASALE (BO),CONIUGATO, PREGIUDICATO.

PREDETTI, NELLA DECORSA SERATA, IN QUESTO PIAZZALE DEL PORTO, FORZAVANO LA SERRATURA DELL’AUTOVETTURA FIAT PANDA APPARTENENTE AD UN 84ENNE DEL LUOGO, SALVO POI DILEGUARSI REPENTINAMENTE ALLA VSTA DI PATTUGLIA DIPENDENTE. MILITARI, SEGUITO TEMPESTIVA ACQUISIZIONE IMMAGINI TELECAMERE VIDEOSORVEGLIANZA, RIUSCIVANO AD IDENTIFICARE DAPPRIMA IL MEZZO UTILIZZATO DAI MALFATTORI PER ALLONTANARSI E, A SEGUIRE, AD ACQUISIRE NEI LORO CONFRONTI INCONFUTABILI ELEMENTI REITA’ IN MERITO ALL’EVENTO IN QUESTIONE;

–        PER REATO FURTO AGGRAVATO

Ø N.M., NATO NEL 1999, RESIDENTE A CORIGLIANO CALABRO (CS);

Ø M.M., NATO NEL 1994, RESIDENTE A BRINDISI.

SOGGETTI, DOPO ESSERSI INTRODOTTI ALL’INTERNO DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE DI QUESTO CENTRO, SI APPROPRIAVANO DI ALCUNI CAPI DI ABBIGLIAMENTO, RISUCENDO AD ELUDERE I SISTEMI ANTITACCHEGGIO. MILITARI, VISIONANDO SUCCESSIVAMENTE LE IMMAGINI REGISTRATE DAL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA, RICONOSCEVANO REI POICHE’ GIA’ NOTI ALL’UFFICIO PER LA COMMISSIONE DI REATI DELLA STESSA INDOLE;

–        PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI:

Ø A.O., NATO NEL 1997, RESIDENTE A CORIANO, CELIBE, NULLAFACENTE.

MILITARI, DOVENDO ESEGUIRE IL DECRETO DI PERQUISIZIONE EMESSO DALL’A.G. DI RIMINI, SI PORTAVANO PRESSO IL DOMICILIO DELL’INDAGATO, UBICATO IN RIMINI, OVE RINVENIVANO GR. 33 MARIJUANA, NR. 2 BILANCINI PRECISIONE E LA SOMMA IN CONTANTE DI EURO 550.

 

NEL CORSO DEL SERVIZIO, INOLTRE, SONO STATI:

  1. SEGNALATI ALLA COMPETENTE AUTORITA’ AMMINISTRATIVA ULTERIORI:

Ø DIECI ASSUNTORI POICHE’ TROVATI IN POSSESSO DI COMPLESSIVI GR. 9,5 DI “MARIJUANA”, GR. 1,3 DI COCAINA E GR. 7,3 DI HASHISH  (art. 75 D.P.R. 309/90);

 

  1. SOTTOPOSTI A CONTROLLO:

Ø 63 AUTO/MOTOVEICOLI;

Ø 135 INDIVIDUI.

 

  1. ED G., ESPLETATE LE FORMALITA’ DI RITO, TRATTENUTI ALL’INTERNO DELLE CAMERE DI SICUREZZA DELLA TENENZA DI CATTOLICA IN ATTESA DEL RITO DIRETTISSIMO CHE SI CELEBRERA’ NELLA MATTINATA DI DOMANI INNANZI AG RIMINI, MENTRE O. TRATTENUTO PRESSO LOCALE PRONTO SOCCORSO – OVE SONO TUTT’ORA IN CORSO ULTERIORI ACCERTMENTI MEDICO SANITARI – IN ATTESA DELLA CELEBRAZIONE DEL RITO DIRETTISSIMO PREVISTO SEMPRE NELLA MATTINATA DI DOMANI INNANZI L’A.G. RIMINI.