Cattolica. Allarme uova crude: divieto di somministrarle negli esercizi pubblici

Divieto di somministrare cibi a base di uova crude. Il divieto è arrivato e varrà fino al 30 settembre per tutti gli esercizi pubblici. In questo caso il provvedimento segue l’allarme che si è determinato a livello nazionale dopo il clamore dovuto al sequestro tra il viterbese e l’anconetano di 90mila uova contenenti tracce di Fipronil, un insetticida moderatamente dannoso per l’uomo. Il divieto vale anche per le carni non adeguatamente cotte.