Cattolica. Approvato il nuovo regolamento per la disciplina delle attività rumorose

Il Sindaco Gennari: “L’obiettivo è permettere agli imprenditori di creare una offerta adeguata alle esigenze di mercato, nei confini di un regolamento chiaro e definito”

CATTOLICA, 29 Giugno 2017 – Approvato nel recente Consiglio comunale di mercoledì 27 giugno, il nuovo Regolamento Comunale per la disciplina in deroga delle attività rumorose temporanee in luogo pubblico o aperto al pubblico. Il regolamento sostituisce il testo precedente, risalente al 2011, e definisce le modalità per il rilascio delle autorizzazioni comunali per lo svolgimento di attività quali cantieri edili e stradali, di concerti, spettacoli, feste popolari, sagre e attività presso i pubblici esercizi.

In particolare, per ciò che concerne i cantieri le attività dovranno essere svolte nei giorni feriali, con divieto di operare la domenica e nei giorni festivi e, nella zona turistica per il periodo estivo il divieto si estende anche al venerdì pomeriggio ed il sabato. In occasione dello svolgimento di attività particolarmente rumorose, dovrà esser data anche preventiva informazione su tempi e modi di esecuzione lavori alla cittadinanza potenzialmente interessata.

Per i concerti, gli spettacoli e le altre manifestazioni vengono individuati sedici siti di particolare interesse nei quali la durata degli eventi, di norma, non potrà andare oltre le 01.00.

Una eccezione è prevista per le manifestazioni in Piazza della Repubblica, nelle spiagge libere di zona Porto e Darsena Nuova la cui durata può essere estesa sino alle ore 03.00, fermo restando il rispetto dei limiti di inquinamento acustico.

In occasione di particolari eventi (come ad esempio: Notte Rosa, Ferragosto, Capodanno), ovvero per esigenze a carattere stagionale connesse alla vocazione turistica del territorio comunale, il limite orario potrà essere procrastinato, in ragione delle diverse esigenze della manifestazione e delle caratteristiche delle zone interessate.

L’attività di controllo è demandata all’ARPAE ed al Corpo di Polizia Municipale, nell’ambito delle rispettive competenze.

“Una città a vocazione turistica come la nostra – spiega il Sindaco Mariano Gennari – non può limitare le offerte di intrattenimento nei luoghi simbolo, nel cuore della città. Siamo sicuri che il nuovo regolamento soddisferà la necessità sempre più pressante di favorire gli eventi di maggior richiamo, le attività e strutture ricettive che intendono fare musica in estate. Abbiamo recepito le innovazioni delle normative regionali e nazionali e con l’obiettivo è di permettere agli imprenditori di creare una offerta adeguata alle esigenze di mercato, nei confini di un regolamento chiaro che definisce in modo esplicito i diritti ed i doveri di tutti”.