Cattolica.Arrestato un rumeno per resistenza a pubblico ufficiale dopo che aveva defecato ed imbrattato l’androne di ingresso di un centro residenziale

Nel pomeriggio di ieri, in Montescudo – Monte Colombo presso una Comunità terapeutica della zona, i militari della locale Stazione Carabinieri guidati dal Maresciallo Minnucci, davano esecuzione all’ordine di sospensione della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali ed alla contestuale riapplicazione di quella della custodia cautelare in carcere, emessa dal magistrato di sorveglianza di bologna nei confronti di:

–      I. M. 43 enne pugliese,

–      S.L. 28 enne emiliano.

l’aggravamento della misura scaturisce da reiterate violazioni da parte prevenuti ai regolamenti imposti interno comunità, puntualmente documentati da locale Comando Arma.

 

Nella serata di ieri, inoltre, i militari della Tenenza Carabinieri di Cattolica hanno proceduto all’arresto di C.N., 33 enne rumeno residente in riviera. Nel pomeriggio i militari operanti  intervenivano presso struttura residenziale di quel centro ove, l’indagato veniva notato a defecare ed  imbrattarne l’androne d’ingresso. Il predetto, successivamente accompagnato presso la locale tenenza, durante la redazione degli atti di rito, assumeva improvvisamente ed immotivatamente un comportamento aggressivo nei confronti dei militari, rivolgendogli frasi oltraggiose ed offensive, nonché passando alle vie di fatto – spintonandoli allo scopo di guadagnare l’uscita dalla struttura militare. Tempestiva la reazione dei militari che con prontezza lo immobilizzavano – mettendolo in sicurezza – e procedevano nei suoi confronti, traendolo in arresto.