Cattolica. Arresto per usura ed estorsione

Nel corso della giornata di ieri i Carabinieri della Tenenza di Cattolica, hanno tratto in arresto un calabrese di 62 anni, con l’accusa di usura ed estorsione. Fondamentale per la ricostruzione investigativa operata, la denuncia di due ristoratori della “Regina”, si erano rivolti all’odierno arrestato per ottenere un prestito di diverse decine di migliaia di euro per le rispettive attività. Tuttavia, dopo l’iniziale disponibilità dell’uomo, si sarebbe prospettato un improvviso cambio di atteggiamento con il passaggio alle vie di fatto – in particolare minacce a scopo estorsivo – per ottenere una celere restituzione del denaro, previa a applicazione di un significativo taso usurario addirittura superiore al 100%. L’arrestato è associato presso la casa circondariale di rimini, a disposizione locale A.G., che in mattinata ha convalidato l’operato della PG operante.