Cattolica. Bilancio, esposto del Pd alla Corte dei Conti

Bilancio di previsione, al Pd di Cattolica i conti così verrà inviato un esposto alla Corte dei Conti e alla Prefettura. La decisione era già stata anticipata dal capogruppo Alessandro Montanari. “Nei mesi scorsi – si legge nel comunicato – ci sono state diverse osservazioni dei revisori contabili che richiamavano ad una gestione più oculata sulla gestione di alcune voci di bilancio. A conseguenza di questi richiami, la maggioranza votò una delibera dove prese l’impegno di fare un ulteriore verifica in Consiglio comunale, sulla tenuta dei conti. Questo impegno purtroppo è stato disatteso. Per questo motivo, durante l’ultima seduta di Consiglio Comunale il capogruppo del Pd, Alessandro Montanari, annunciava, a fronte dell’ennesima mancanza di chiarimenti da parte della Giunta 5 Stelle in merito alla situazione di bilancio, la stesura di un esposto da inviare alla Corte dei Conti ed alla Prefettura. Negli ultimi mesi – prosegue il Pd – si è venuta a creare una situazione su alcune variazioni di bilancio e sull’insieme della gestione dei conti pubblici, di fatto anticiperemo spese con soldi previsti da introiti derivati da lotta all’evasione e multe ma senza avere la certezza di poterli incassare. A nostro giudizio, ma soprattutto come gìà detto a giudizio dei verbali dei revisori dei conti, si metterebbe a rischio la tenuta del nostro bilancio, oltre che, come dispone la legge, la sua attendibilità e trasparenza. Inutili sono state in questi mesi le nostre richieste di chiarimenti. La nostra preoccupazione è che la giunta 5 Stelle non getti dalla finestra sciaguratamente l’opera di risanamento finanziario che è costata tanti sacrifici alla città. Cattolica ha bisogno di investimenti per crescere e competere, di concentrare le proprie risorse, ha bisogno di serietà e di conti affidabili. Non è più il tempo delle cicale che lasciano i conti in rosso perché tanto ci penserà chi viene dopo. Ci aspettavamo una gestione diversa da chi predica trasparenza e cambiamento, ma ci troviamo di nuovo di fronte a riti da vecchia politica che si preoccupa più delle prossime elezioni che delle prossime generazioni. Ora l’esposto è pronto e verrà consegnato nella prossima settimana alle autorità competenti per avere quelle risposte che ci sono state negate dal Sindaco e dalla Giunta 5 Stelle”.