Cattolica. Campagna di prevenzione ed educazione stradale: la Polizia Municipale in cattedra

Campagna di prevenzione ed educazione stradale

Cattolica, la Polizia Municipale in cattedra

Nei giorni scorsi prime “lezioni” presso la scuola dell’infanzia statale “Centro” di via Corridoni. Prossime tappe in altre classi. Un progetto fortemente voluto dall’Assessore Pesci: “Promuoviamo con i ragazzi il rispetto della legalità, proponendo una nuova cultura della sicurezza su strada”

CATTOLICA 07 Febbraio 2019 – Ha preso avvio nei giorni scorsi una campagna di prevenzione ed educazione stradale nelle scuole di Cattolica. Il progetto, fortemente voluto dall’Assessore Patrizia Pesci, coinvolge volontariamente gli agenti di Polizia Municipale che si sono resi disponibili ad effettuare degli incontri nelle classi. Le prime “lezioni” si sono svolte presso la scuola dell’infanzia statale “Centro” di via Corridoni. Interessati i bambini di 5 anni e le insegnati Catia Cecchini e Sabrina Fiorenza. “I ragazzi sono stati entusiasti – hanno commentato le docenti – e per l’occasione hanno realizzato delle vetture con materiale di riciclo. Per loro anche una prova pratica e la consegna di un simbolico patentino. Ringraziamo il corpo della Polizia Municipale per la preziosa collaborazione e disponibilità che ha portato al progetto un valido contributo”.

Gli incontri proseguiranno coinvolgendo le classi quarte e quindi primarie e la classe terza della secondaria di primo grado. Gli agenti della Polizia Municipale tratteranno in maniera semplice il tema dell’educazione stradale: saper individuare le caratteristiche del territorio cittadino, conoscere i segnali stradali e le norme di comportamento e sicurezza a partire da loro, piccoli passeggeri trasportati su autoveicoli, motoveicoli e velocipedi fino ad assumere un ruolo attivo come pedoni, ciclisti e motociclisti.

“Promuoviamo con i ragazzi – spiega l’Assessore Pesci – il rispetto della legalità, proponendo una nuova cultura della sicurezza stradale. Crediamo nell’integrazione dei piani formativi didattici con progetti condivisi e attività seguite da operatori della Polizia Municipale. Per gli studenti di terza media, inoltre, verranno affrontate le problematiche legate all’alcol che vedono coinvolti ragazzi sempre più giovani”. Per tale motivo, da quest’anno, viene proposto un format in cui gli studenti delle terze medie saranno affrontate le criticità legate al consumo di sostanze alcoliche sia da un punto di vista medico sia da quello sociale, con specifica attenzione al rapporto tra alcol e guida. Soddisfazione esprime anche l’Assessore alla scuola Valeria Antonioli: “Ringrazio Patrizia Pesci per questa sensibilità visti che si è trattata di una esperienza che, dopo una interruzione inspiegabile sotto le precedenti amministrazioni, quest’anno è ripresa con grande apprezzamento da parte delle insegnanti e degli alunni”.