Cattolica. Controlli straordinari della polizia di Stato

In occasione del primo weekend di grande afflusso di turisti che si sono riversati su questa Riviera, sono stati ulteriormente intensificati i controlli da parte della Polizia, ed in particolare del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale – Soccorso Pubblico e della Polizia Stradale  finalizzati a prevenire i fenomeni di illegalità, a verificare l’osservanza da parte di cittadini stranieri del rispetto della vigente normativa inerente l’ingresso e la permanenza sul territorio nazionale, a contrastare i reati contro la persona ed il patrimonio, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti, a tutela dei più giovani d’età, con l’ausilio dell’unità ippomontata e dell’unità cinofila antidroga della Polizia di Stato.

Durante i numerosi servizi, svolti nelle aree maggiormente a rischio e di grande concentrazione di cittadini, una persona è stata tratta in arresto e quattro i denunciati in stato di libertà.

In particolare, nell’ambito della continuazione dei controlli dei residence, è stato assicurato alla Giustizia un latitante di 61 anni originario della provincia di Caserta, rintracciato presso una struttura ricettizia a Rimini e tratto in arresto in esecuzione di un ordine di carcerazione di 4 anni e nove mesi di reclusione, cumulativi, principalmente per reati contro il patrimonio.

Inoltre, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione dei sinistri stradali, in considerazione dell’aumento degli utenti nel periodo in parola, è stato denunciato un cittadino di origini cinesi di 34 anni per guida in stato di ebbrezza che era in transito in via Emilia a Rimini.

Nel corso della notte, nell’ambito dei controlli avvenuti nel centro storico nei pressi dei locali affollati dai turisti e dagli avventori, una pattuglia ha fermato ed identificato due soggetti che si aggiravano tra le auto in sosta. Uno di questi veniva portato in Questura per l’identificazione in quanto sprovvisto di documenti. In suo possesso veniva trovato un telefono iphone sprovvisto di sim e del quale lo stesso non sapeva il codice di accesso; tramite un controllo si riusciva a stabilire il legittimo proprietario del cellulare e per questo il trentacinquenne di origine tunisina veniva denunciato in stato di libertà per ricettazione e trattato ai fini amministrativi in quanto irregolare sul territorio nazionale.

Nella notte sono stati effettuati con l’ausilio delle unità cinofile antidroga mirati controlli delle strutture di divertimento, anche a tutela dei giovani frequentatori, nel corso dei quali sono state sequestrate svariate dosi di hascish, dosi di sostanza stupefacente di tipo chetamina, diversi quantitativi di pasticche del tipo MDMA, e per questo denunciati in stato di libertà per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente un diciannovenne di origine marocchina e un ventitreenne di Rovigo.

La Polizia Stradale ha espletato mirati servizi finalizzati a garantire la sicurezza della circolazione stradale e dei suoi utenti: nel fine settimana trascorso, nell’ambito dei posti di controllo predisposti lungo le principali strade del capoluogo, oltre al centinaio di persone identificate, sono stati controllati più di 100 veicoli ed elevati oltre trenta verbali per violazione delle disposizioni al codice della strada.