Cattolica. Coronavirus, il punto della mattina: boom di contagi, tre morti in poche ore nel Riminese

L’AUSL Romagna ha trasmesso alla Prefettura i dati aggiornati sulla situazione sanitaria nella provincia riminese.

In particolare, alla serata di ieri risultano comunicati dalla Regione 206 pazienti positivi a coronavirus, di cui 201 sono residenti in provincia di Rimini, 4 residenti fuori regione e il cittadino sammarinese purtroppo deceduto. Si tratta di 206 diagnosi positive su oltre 335mila residenti.

Rispetto a quanto comunicato lunedì si è registrato un incremento di 40 casi di residenti in provincia di Rimini, comprendenti 19 uomini e 21 donne. Di questi, 9 sono ricoverati in ospedale e 31 risultano a domicilio in quanto privi di sintomi o con sintomi leggeri.

Secondo i dati dell’AUSL sono stati 14 i pazienti dimessi.

Ai 3 decessi già noti se ne sono aggiunti altri 3: una paziente 70enne e due pazienti uomini, uno di 89 e uno 79 anni.

Sono circa 950 le persone in quarantena volontaria obbligatoria.

Dall’inizio della rilevazione delle positività sono 7 le persone clinicamente guarite.

Dietro a Rimini come numero di contagiati si trova Riccione, seguita da Cattolica e Misano.

Salgono, invece, a sette in totale i decessi che sono stati registrati in provincia da quando è scattato l’allarme coronavirus. Si tratta di due persone residenti a Cattolica e una a Misano. Sono una donna di 70 anni e due uomini, rispettivamente di 79 e 70 anni.