Cattolica. Coronavirus, le ultime: altri 69 positivi, oggi si decide se blindare il Riminese con nuove restrizioni. Ecco quali

L’AUSL Romagna ha comunicato gli ultimi dati aggiornati sulla situazione sanitaria nella provincia riminese, comunicati dalla Regione, indicando 69 nuovi pazienti risultati positivi a Coronavirus, dei quali 64 sono residenti in provincia di Rimini mentre altri 5 risultano residenti fuori provincia.

In un quadro complessivo si registrano 578 casi diagnosticati a Rimini: 551 in residenti in provincia e 27 in cittadini fuori provincia.

Concentrando l’attenzione sui residenti in provincia di Rimini, è da osservare che i nuovi casi sono rappresentati da 31 uomini e 33 donne. Di essi 37 sono ricoverati in ospedale e gli altri 27 risultano a domicilio in quanto privi di sintomi o con sintomi leggeri.

Per quanto riguarda i 3 decessi, si tratta di 1 donna di 54 anni e di 2 uomini di 74 e 80 anni.

Infine, l’Azienda sanitaria riporta il dato secondo cui ulteriori 10 persone sono uscite ieri dal periodo di quarantena. Al riguardo, il totale di coloro che hanno terminato la quarantena senza più sintomi risulta essere di circa 115.

Sono circa 1.200 le persone che ancora sono in isolamento domiciliare, e che comprendono sia le persone ammalate sia quelle che hanno avuto contatti stretti con casi positivi accertati.

 

Intanto Rimini ha chiesto di “blindarsi” e si attende oggi la risposta della Regione. A fare paura sono i focolai dei nostri confinanti: a  San Marino, realtà con 30mila abitanti, si sono registrati già 104 casi positivi con undici decessi e ben 516 quarantene attivate. Ma è il Pesarese a spaventare ancora di più con i suoi 812 casi. A chiedere aiuto è soprattutto la zona sud della provincia riminese, quella che da Riccione arriva a Cattolica, ma che finisce nella Valconca con Morciano e San Giovanni in Marignano e San Clemente. C’è chi vorrebbe tutta la provincia di Rimini zona rossa, chiudendo tutto, chi regolare almeno i collegamenti con San Marino e il Pesarese, lasciando una sola via di transito.