Cattolica. Coronavirus, non ci si può muovere a piacimento: ecco come avverrano i controlli

Disposizioni sulla mobilità:
La Questura comunica che in caso di fermo saranno le stesse forze dell’ordine a fornire il modulo per l’autocertificazione necessaria a dimostrare il motivo dello spostamento. Questo semplifica tutto in quanto NON è necessario avere con sè il modulo di autocertificazione.
Si ricorda che potranno avvenire ed essere autorizzati SOLO gli spostamenti solo per motivi di lavoro, sanità o forza maggiore.
Coloro i quali non saranno in possesso delle condizioni previste subiranno denuncia penale ai sensi dell’art. 650 il quale stabilisce: “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro”.

APPELLO PER TUTTI
In questo momento NON ci si può spostare a piacimento!
Gli unici spostamenti consentiti sono quelli di lavoro e per comprovate esigenze mediche. Ora è il momento della responsabilità. Dobbiamo cercare di fermare tutto ciò che è rinunciabile e fare SOLO ciò che è essenziale. Il modulo serve in particolare a chi si muove per lavoro da una Provincia ad un’altra, ma potrebbero richiederlo anche da un Comune all’altro. Già da stamattina sono istituiti i controlli.