Cattolica. Eredità Nastro, Pd e Rifondazione comunista in pressing

Sulla eredità Nastro, Pd e Rifondazione Comunista incalzano l’amministrazione comunale di Cattolica. “Nel prossimo Consiglio – si legge in un comunicato congiunto dei due partiti– sarà presentata un’altra interrogazione in merito all’eredità della signora Nastro. Tale decisione è stata presa quando nell’ultimo consiglio comunale si è venuti a conoscenza del fatto che esista un’ulteriore donazione, oltre ai 400mila euro già noti, sempre facente capo a tale eredità. Infatti ci è stato spiegato dall’amministrazione pentastellata che le risorse che serviranno per fare la manutenzione alla Rsa, quantificabili in oltre 120mila euro, saranno sempre provenienti da ulteriori disponibilità di quella eredità. Questo atteggiamento viene ritenuto irrispettoso da parte delle due forze politiche che presenteranno l’interrogazione. Infatti, sia nella preliminare commissione che anticipa il consiglio comunale, sia nel tavolo riguardante le tematiche sociali con il partito della rifondazione comunista, non si era fatta menzione di tale ulteriore disponibilità di denaro. Pertanto, alla luce di questo mancato coinvolgimento promesso nella prima interrogazione, verrà presentata un’ulteriore interrogazione consigliare”.