Cattolica. Fondi dal Ministero degli Interni Nuova luce per via Emilia Romagna e la passeggiata di ponente

Fondi dal Ministero degli Interni

Nuova luce per via Emilia Romagna e la passeggiata di ponente

Aggiudicati i lavori per la riqualificazione e la sostituzione dei pali della pubblica illuminazione. Avvio dei lavori entro il 15 Aprile. Il Sindaco Gennari: “Continua il nostro impegno per la messa in sicurezza delle arterie cittadine”

 

CATTOLICA, 18 Marzo 2019 – Aggiudicati alla ditta riminese “Davani Giuseppe snc” i lavori di riqualificazione dell’illuminazione pubblica di via Emilia Romagna e della passeggiata passeggiata pedonale in legno lungo l’anerile di ponente. Si tratta di un intervento che si avvarrà dei fondi erogati dal Ministero degli Interni per opere di messa in sicurezza. In particolare si interverrà alla sostituzione dei pali tra tra via Fiume e via Kandinskij per la passeggiata di ponente e tra la via Salvador Allende e via Oriolo per via Emilia Romagna. Per quest’ultima, inoltre, è prevista la realizzazione dell’illuminazione per tre attraversamenti pedonali che vanno ad aggiungersi a quelli realizzati nei mesi scorsi muniti di adeguata segnaletica luminosa e corredati da isole di sosta lampeggianti.

L’avvio dei lavori, come da cronoprogramma, è previsto entro e non oltre il prossimo 15 aprile ed a seguire sono previsti 60 giorni per completarne l’esecuzione. Per la sua rilevanza turistica, l’intervento darà precedenza e prenderà avvio dalla passeggiata.

“Continua il nostro impegno – ha commentato il Sindaco Mariano Gennari – per la sicurezza e la riqualificazione delle arterie cittadine. Via Romagna, in particolare, rappresenta uno asse viario importante per la Regina quale punto di accesso al nostro centro e snodo per la Valconca e il casello autostradale. Abbiamo già lavorato in diverse vie dare a cittadini e turisti una viabilità nettamente migliorata”. A completamento della riqualificazione, secondo quanto previsto dall’Accordo quadro, la via Emilia Romagna, sarà interessata anche da un intervento per il rifacimento dei sottoservizi e dall’asfaltatura dell’intero manto stradale che, per motivi tecnici, sarà eseguito in autunno.