Cattolica. Furbetti case popolari: agenti potranno entrare all’interno e controlli anche all’estero. Abassata soglia Isee

I furbetti delle case popolari rischiano davvero grosso. Ma questa volta non è propaganda. Cattolica fa sul serio e il nuovo regolamento permetterà a pubblici ufficiali veri e propri utilizzati per questo tipo di controlli di entrare all’interno delle abitazioni per verificare eventuali irregolarità e accertarsi che vengano rispettati i regolamenti. Grazie ai contatti avuti in Regione inoltre, è stato deciso di attivare una rete di controlli incrociati con le ambasciate dei paesi stranieri per poter meglio monitorare eventuali irregolarità. Come nel caso di immobili detenuto all’estero, per fare un mero esempio. Abbassata infine la fascia Isee per poter rientrare in graduatoria.