Cattolica. Furti, rapine, droga: i numeri dei carabinieri

Quasi furti in meno, ma aumentano invece le rapine e le estorsioni. E’ il dato che emerge dal bilancio 2016 fatto dal Comando provinciale dei carabinieri di Rimini, guidato dal colonnello Giuseppe Sportelli. Complessivamente, l’anno che si sta chiudendo ha visto registrare dai carabinieri del Comando provinciale 17.900 ‘delitti’ (nel 2016 erano stati 18mila.322), con 2.200 autori scoperti. Gli arrestati sono stati quasi 600, mentre 2.500 le persone denunciate a piede libero. Sul fronte dei cosiddetti ‘reati predatori’, una delle piaghe principali della provincia, i numeri dell’Arma registrano un calo delll’oltre 5 per cento dei furti, 12.498 del 2016 contro gli 11.800 del 2017, che restano comunque oltre trenta al giorno. La voce furti scoperti invece ha un incremento del 13 per cento. Rapine ed estorsioni invece sono in salita, le prime sono state quest’anno 197, mentre le seconde 61. Altro fronte ‘caldo’ è quello della droga, con 230 arresti e 127 denunce a piede libero, mentre i sequestri di stupefacenti hanno raggiunto quota 160 chili.