Cattolica. Idropulitrice nelle zone laddove si concentra in genere la maggiore presenza di piccioni e di volatili

La presenza di storni di uccelli, che in questa stagione vengono a trovare riparo sugli alberi della città (in particolare pini), prima di migrare verso altri paesi, possono rappresentare un problema. Fin quando il clima non tornerà alle alte temperature estive è probabile che si riscontri tale fenomeno di non facile risoluzione. A questo si aggiunge la presenza di piccioni, tuttavia non così significativa da creare grossi problemi igienico sanitari, durante tutto l’arco dell’anno. L’unica criticità importante segnalata è quella in Viale Bovio.

Per tali ragioni, già dallo scorso ottobre del 2017, è entrata in vigore una ordinanza sindacale per contrastare chi da nutrimento ai volatili presenti nelle aree urbane: gli agenti della Polizia Municipale che possono sanzionare i comportamenti errati dei cittadini. Al contempo, per quanto riguarda le azioni dell’Amministrazione, interventi straordinari, concordati in base alle esigenze, verranno effettuati con l’utilizzo della idropulitrice nelle zone laddove si concentra in genere la maggiore presenza di piccioni e di volatili. Rientrano tra queste, ad esempio, via Bovio e Mancini e i giardini di alcune scuole (Corridoni, Repubblica) e del Comune.

In particolare per la scuola Corridoni, dove il problema si era presentato anche due anni addietro in modo massiccio, l’Amministrazione è riuscita ad installare un dissuasore acustico che allontana temporaneamente gli uccelli. Non si escludono, comunque, ulteriori azioni nel caso il fenomeno assumesse una maggiore entità.