Cattolica. Il decesso della piccola Teresa, morta di peritonite si poteva evitare: medico messo sotto accusa dalla perizia della Procura

Forse la piccola Teresa si poteva salvare. E’ quanto emerge dalla perizia chiesta procura di Rimini che punta il dito contro il medico del pronto soccorso di Cattolica che aveva visitato la bambina, morta a soli 5 anni  di peritonite. Un epilogo – se sarà tutto dimostrato – che aggiunge dolore al dolore, non solo per la famiglia ma per l’ intera comunità che a suo tempo ha pianto e non si è data pace per quello che era accaduto. Secondo il responso la piccola sarebbe dovuta rimanere in osservazione o essere trasferita presso l’ospedale pediatrico di Rimini.  Presto dunque il medico in questione verrà iscritto nel registro degli indagati. I fatti come noto risalgono al 20 luglio scorso: la piccola si era recata all’ospedale di Cattolica in preda a dolori e febbre. Era stata visitata e rinviata a casa predisponendo alcune analisi. La situazione è poi precipitata fino alla morte per peritonite.