CATTOLICA. La scomparsa di Don Biagio Della Pasqua, il cordoglio dell’Amministrazione Comunale

L’Amministrazione Comunale di Cattolica esprime il più profondo cordoglio per la scomparsa di Don Biagio Della Pasqua, parroco di questa comunità dal 1993 dove ha svolto con instancabile impegno e generosità il proprio servizio sacerdotale.
“Tanta è la riconoscenza che la nostra comunità gli deve, per il suo impegno volto al bene, per la sua missione di pace assolta con grande amore, rispetto e capacità. Un riferimento per tanti, una grande persona che lascia un segno indelebile”, scrive il Sindaco Mariano Gennari.
Don Biagio si è spento questa notte intorno alle 2.30. Avrebbe compiuto 77 anni. Problemi di salute, nell’ultimo periodo, lo avevano pesantemente debilitato e di recente si era trasferito alla comunità di Montetauro (Coriano), ospitato dalla Piccola Famiglia dell’Assunta. Nato a Santarcangelo di Romagna nel 1944, don Biagio è stato ordinato sacerdote nel 1969. Docente all’Issr “A. Marvelli” di Rimini ed al Liceo classico “Giulio Cesare” di Rimini tra il 1970-1993.
L’Assessore Daniele Cerri lo ricorda con affetto per “l’impegno per fasce più deboli, per la sensibilità e la dedizione con cui ha coinvolto tutta la cittadinanza”, per anni, infatti, ha promosso e sostenuto realtà come l’associazione Il Pellicano, la cooperativa Il Seme, l’associazione Il Maestrale, il nuovo impulso alla Caritas con il servizio mensa quotidiano e un dormitorio per i senza tetto.
Solo poche settimane fa aveva salutato i fedeli di San Apollinare e San Pio V con lettera inviata a tutti i parrocchiani: “La mia attuale condizione di salute non mi permette di scendere in chiesa per potervi salutare di persona. – aveva scritto don Biagio – Vi porterò nella preghiera”.
“Uniti nella fede e nella speranza della vita eterna, noi lo raccomandiamo all’amore misericordioso del Padre, accompagnandolo con le nostre preghiere. Ringraziamo per il dono che don Biagio è stato, e continuerà ad essere per la nostra comunità. Riconoscenti per aver goduto del suo ministero lo affidiamo alle braccia del buon Pastore, perché sia accolto nella gioia del Signore, dove un giorno anche noi, per la misericordia di Dio, speriamo di ritrovarci”, è il saluto che arriva dalla Parrocchia San Pio V Cattolica.

Lascia un commento