Cattolica. Nel 2020, 12 strutture non hanno versato la tassa di soggiorno

Il calo di turisti dovuto soprattutto al Covid ha avuto chiaramente effetti sulla tassa di soggiorno, portando nelle casse del Comune quasi mezzo milione di euro in meno rispetto a quanto previsto. Il sindaco Gennari dal canto suo spiega che si è continuato anche nel lavoro di ricerca sull’evaso. Per quest’anno sono stati recuperati 70 mila euro di somme non versate. Per quanto riguarda il 2020 ci sono state 12 strutture che non hanno provveduto del tutto, o in parte, al versamento dell’imposta. Le procedure saranno avviate nel corso del 2021″.