Cattolica. Non si scappa alle unità cinofile dei finanzieri: arresti e denunce per droga

Nel corso di un servizio di pattugliamento e controllo del territorio attuato nell’ambito del
dispositivo di intensificazione del contrasto ai traffici illeciti pianificato e coordinato dal
Comando Provinciale Guardia di Finanza di Rimini per il periodo di ferragosto, la notte tra
il 14 ed 15 agosto i Finanzieri del Nucleo Operativo del Gruppo, con l’ausilio dell’unità
cinofila operante con i cani antidroga ed antivaluta “Donny” e “Ulla”, hanno tratto in arresto
un soggetto originario della provincia di Forli – Cesena trovato in possesso di un bilancino
di precisione, un tritaerba, 50 mini bustine in plastica e circa 60 gr di afenfetamina e
marijuana.
In particolare, i militari operanti, nei pressi di una nota discoteca ubicata sulle colline
riminesi, hanno proceduto al controllo degli avventori del locale.
I finanzieri, nel corso del servizio, hanno notato l’atteggiamento sospetto di uno di loro ed
hanno proceduto al suo controllo rinvenendo sulla persona circa 60 grammi di sostanza
stupefacente tipo marijuana e anfetamina nonché, nello zainetto, tutto il kit per la
preparazione delle dosi (mini bustine, bilancino e tritaerba), a significare che le stesse
sarebbero state preparate al momento, a seconda della richiesta del cliente.
Il soggetto in data odierna è stato processato per direttissima dal Tribunale di Rimini che lo
ha condannato a sei mesi di reclusione (pena sospesa) e 1.200 euro di multa.
Nell’ambito dei medesimi servizi di intensificazione i militari, unitamente all’unità cinofila,
hanno eseguito ulteriori interventi che hanno portato alla denuncia a piede libero di un
soggetto originario della provincia di Torino per il reato di detenzione illecita di sostanze
stupefacenti, alla segnalazione alle competenti Prefetture di 9 soggetti che detenevano
sostanze stupefacenti ad uso personale e di sottoporre a sequestro, complessivamente,
ulteriori 40 grammi di sostanze stupefacenti tipo marijuana, hashish, speed, cocaina,
ecstasy e anfetamine.
I controlli hanno riguardato l’intera riviera romagnola e sono stati eseguiti, principalmente,
nei pressi dei locali da ballo e di intrattenimento.
L’attività di intensificazione che viene svolta principalmente a tutela dei giovani e del sano
divertimento, proseguirà per tutto il periodo estivo.