Cattolica, nuova “luce” in città

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO, RESTYLING ED ARREDO URBANO

Cattolica, nuova “luce” in città

Sostituita l’illuminazione pubblica lungo le vie Matteotti, Mancini, Buozzi e Milazzo. Installati 68 nuovi punti luci led, stimato un risparmio di energia elettrica pari al 70% e meno CO2 per 18.000 Kg/anno. Intanto per viale Dante arrivati i totem con neon artistici che da via Fiume accoglieranno i passanti. Insieme alle luminarie natalizie, la città si veste di un “accogliente abito” luminoso

CATTOLICA, 16 Dicembre 2020 – Nuova “luce” per le strade di Cattolica. Non si tratta della sola illuminazione natalizia che da giorni arricchisce le vie. Entro la prossima settimana, infatti, si concluderanno i lavori di efficientamento energetico con cui si è provveduto alla sostituzione dell’impianto di pubblica illuminazione lungo le vie Matteotti, Mancini, Buozzi e Milazzo. In totale, hanno trovato posto su queste strade cittadine 68 nuovi punti luce a led dalla varia potenza. Vengono così soppiantate le vecchie luci al sodio alta pressione e vapori di mercurio, ciò consente di ammodernare l’illuminazione pubblica e rientrare pienamente nella normativa in materia di riduzione dell’inquinamento luminoso e di risparmio energetico (Legge regionale n.19/2003). Si stima, quindi, un risparmio annuo di circa il 70% dell’energia elettrica (pari a 42.000kWh/anno), con una potenza dismessa di 14,5kW e di contro una installata di 4 kW. Si possono calcolare, in base a questi numeri, minori emissioni di CO2 pari a circa 18.000 Kg/anno. Il costo dell’intervento è di 90mila euro (Iva e somme a disposizione comprese) e per considerarlo concluso mancano all’appello alcune lavorazioni edili in via Matteotti e l’installazione e messa in funzione degli ultimi pali in via Buozzi, angolo via General Cantore, che si effettueranno comunque nei prossimi giorni.

Intanto ieri pomeriggio hanno fatto bella mostra di sé i nuovi totem pensati per accogliere cittadini e turisti che dalla via Fiume si immettono in Viale Dante. Neon luminosi riportano con un segno grafico artistico il nome dell’asse turistico-commerciale cittadino. Si tratta di una delle installazioni volute dall’Amministrazione Comunale per il restyling dell’arredo urbano e progettate dall’Architetto Monica Gasperini. Nei giorni scorsi si erano disposte le panchine, dalla forma circolare ed illuminate alla base, i “salva piante” ai piedi delle palme, nuovi dissuasori e cestini portarifiuti.

Meritano, infine, di essere citate le luminarie che stanno rendendo più “accogliente” la città durante queste festività che condurranno all’anno nuovo. Lo “spirito” del Natale voluto dall’Amministrazione Comunale si è trasformato in luci “calde” che arricchiscono diverse vie, in istallazioni che trovano posto nelle piazze Nettuno, del Tramonto ed Antonini. Luci anche attorno alle palme di Via Dante, alla Fontana Trabaccolo, nella zona porto, alla rotonda via Macanno, angolo Casa Cerri, che ospita la “panchina rossa”. Con la collaborazione dei Comitati di Quartiere si sono illuminate anche le vie Torconca, Ventena ed Allende. Grazie alla disponibilità degli stabilimenti balneari le luminarie trovano posto anche sul lungomare Rasi-Spinelli sino alla sopraelevata che conduce al porto. Spazio alla musica natalizia trasmessa in filodiffusione tra le vie Mancini e Bovio. Per oltre un mese Cattolica sarà rivestita da quest’abito luminoso per un omaggio alla città, per riscaldare gli animi di tutti, per guardare con speranza verso il 2021.