Cattolica. Passo indietro di Emma Petitti: non si candida per il Parlamento

“Non mi ricandiderò per il Parlamento”. E decisivo, nella scelta dell’assessore regionale, lo strappo fra Matteo Renzi e il ministro Andrea Orlando, punto di riferimento dell’ala sinistra Pd di cui fa parte la Petitti. Renzi vuole assegnare alla corrente di Orlando meno collegi di quelli chiesti, e il ministro ha minacciato di non far correre nessuno dei suoi fedelissimi. A questo punto, Tiziano Arlotti dovrebbe correre nel seggio uninominale della Camera e Pizzolante in quello del Senato.