Cattolica. Per Bolkestein alle spiagge non va applicata… la Bolkestein!

Dalla stampa italiana si apprende che secondo Frits Bolkestein, ex commissario europeo a cui si deve la nota direttiva “le spiagge non devono rientrare nella norma sulla libera circolazione dei servizi”. E questo perché “le spiagge rappresentano beni e non servizi”. Dunque nessun bisogno di fare aste per assegnare le concessioni delle spiagge. Purtroppo tali parole sono certamente importanti da un punto di vista dei contenuti, ma da quello pratico ci vorrà ben altro per cambiare le cose.