CATTOLICA. PRESIDENTE DEGLI ALBERGATORI CONTRO LA TASSA DI SOGGIORNO

“La tassa di soggiorno è stata un errore. Occorrono invece investimenti nella promozione che deve essere garantita tutto l’anno e non solamente limitata alla stagione estiva”. Questa la dichiarazione del Presidente degli Albergatori di Cattolica Massimo Cavalieri che sottolinea che gli introiti della tassa sono stati utilizzati per il bilancio ordinario della città.

“Tali ricavi andavano invece destinati allo sviluppo del turismo”. Cavalieri lamenta anche la mancanza di un tavolo di confronto e dialogo tra il Comune e gli operatori del settore. “Serve una maggiore proiezione a livello internazionale, oltre che europea”.

Salvatore Occhiuto