CATTOLICA. “Raccontare Cattolica insieme”, prosegue il progetto universitario

Allo studio strategie di branding territoriale. Mattinata ai tavoli di lavoro presso l’Acquario di Cattolica. Si gettano le basi per un piano di marketing turistico della città, coinvolti gli stakeholder del territorio. Un percorso che, per la prima volta, vede la collaborazione dell’UniBo, attraverso il Cast, il Campus di Rimini e Uni.Rimini. Nei prossimi mesi spazio ad un questionario a largo campionamento per valutare la percezione dell’identità di Cattolica tra i turisti
CATTOLICA, 10 Giugno 2021 – Prosegue l’ambizioso progetto per le strategie di branding territoriale presentato dall’Amministrazione Comunale di Cattolica e che vede la collaborazione dell’Università di Bologna attraverso il Cast (Centro di Studi Avanzati sul Turismo), il Campus di Rimini e Uni.Rimini S.p.a. Ieri mattina, 9 giugno, si è svolto un tavolo di lavoro sul tema “Raccontare Cattolica insieme”. Un momento prezioso in cui gli stakeholder si sono potuti confrontare su alcune proposte creative realizzate dal Cast per immaginare il riposizionamento del marchio di destinazione. Presenti per l’Amministrazione il Sindaco, Mariano Gennari, l’Assessore al Turismo Nicoletta Olivieri, e la Dirigente, Claudia Rufer. L’appuntamento si è svolto con il supporto dell’Acquario di Cattolica che ha messo ha disposizione i locali delle proprie Aule didattiche per l’incontro. Qui, indisturbati ed in sicurezza, i partecipanti hanno avuto modi di concentrarsi sui lavori della mattinata.
A coordinare l’incontro il progetto il Prof. Massimo Giovanardi, professore associato UniBo presso il Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, esperto di branding territoriale e destination marketing e responsabile scientifico del progetto, ed il prof. Giampaolo Proni, professore associato presso il Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, semiotico, filosofo ed esperto di comunicazione e marketing. Dopo una breve illustrazione di alcuni casi studio, i partecipanti sono stati invitati a formare piccoli gruppi per discutere e perfezionare le proposte narrative più adatte a raccontare l’identità di Cattolica. Ai tavoli si è lavorato con pennarelli e post-it e con l’ausilio di alcune schede nella quali veniva riassunto il modo in cui alcune destinazioni competitor veicolano la propria immagine. L’esito della stimolante discussione ha portato a delle successive riflessioni strategiche, una delle primissime tappe utili a confezionare le linee guida per un brand efficace in termini di mercato ed allo stesso tempo percepito e “sentito” all’interno della comunità. “La sessione di lavoro – ha spiegato Giovanardi – è stata molto produttiva. Siamo riusciti a coinvolgere gli stakeholder del turismo a Cattolica gettando le basi per la ridefinizione di alcuni elementi del suo posizionamento turistico. Il lavoro proseguirà durante l’estate, mettendo a punto ulteriormente le radici strategiche del riposizionamento della destinazione”.
Il progetto andrà avanti, infatti, nei prossimi mesi, attraverso un piano per la raccolta di dati e informazioni sui visitatori di Cattolica. La creazione di un questionario a largo campionamento durante l’estate darà la possibilità di valutare la percezione dei turisti su alcuni aspetti chiave dell’identità di Cattolica emersi durante la discussione di ieri. Il team di progetto multidisciplinare vede coinvolta anche la Prof.ssa Anna Cicchetti, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, esperta di diritto in ambito turistico. La mattinata di lavoro si è conclusa con una visita al “percorso blu” dell’Acquario di Cattolica cui hanno preso parte con piacere il Prof. Giovanardi accompagnato dai suoi assistenti.

Lascia un commento