Cattolica. Referendum senza quorum: obiettivo in dirittura d’arrivo

PRONTO A PARTIRE UN PERCORSO PARTECIPATO

Referendum senza quorum: obiettivo in dirittura d’arrivo

Punto fermo dell’Amministrazione che, contemporaneamente, ha immaginato un cammino pubblico condiviso. L’idea sfociata nel progetto che ha ottenuto i fondi regionali del bando partecipazione. Da ottobre i cittadini accompagneranno l’Ente nella riforma dello statuto comunale. Il Sindaco: “Diamo voce ai cattolichini e li responsabilizziamo su scelte che riguardano la comunità. Fosse stato in vigore negli anni scorsi avremmo una città dal volto differente

CATTOLICA, 09 Aprile 2019 – Passo in avanti per l’istituzione del Referendum senza quorum a Cattolica. La concretizzazione dell’obiettivo della Giunta Gennari, inserito nel Documento unico di programmazione, avverrà entro un anno attraverso la riforma dello statuto comunale. Inoltre, per per favorire un protagonismo responsabile ed informato dei cittadini, l’Amministrazione sta portando avanti un percorso partecipativo che ha anche ricevuto un cofinanziamento regionale pari a 17mila euro dal bando tematico partecipazione 2019.

IL PERCORSO PARTECIPATIVO. Ascolto, confronto, collaborazione e condivisione di responsabilità: questo è lo scopo finale del processo partecipativo. Il cuore delle azioni si svilupperà coinvolgendo la comunità dal prossimo ottobre attraverso la metodologia dell’“Innovation Camp”. Si tratta di un metodo nato in Finlandia ed adottato dalla Commissione Europea e dal Comitato delle Regioni (COR) per affrontare sfide sociali importanti, innovare le politiche pubbliche, sostenere le Strategie per la Specializzazione Intelligente nelle regioni europee. In un Innovation Camp partecipano circa 40 persone rappresentative dei diversi portatori di interessi, distribuite in gruppi di lavoro. La durata è di 2-3 giorni ed è una immersione totale che ha tra gli obiettivi quelli di informare e formare i cittadini, ed anche i dipendenti comunali, sul nuovo strumento di partecipazione; approfondire aspetti positivi e negativi del regolamento “Referendum senza quorum”; innovare e sperimentare pratiche, strumenti, modalità di partecipazione allargata; radicare più capillarmente la cultura della partecipazione. A conclusione del percorso partecipato, il procedimento amministrativo porterà alla modifica dello statuto dell’Ente con l’approvazione di un nuovo regolamento per l’istituzione del “Referendun senza quorum” da parte del consiglio comunale.

VOCE AI CITTADINI. “La partecipazione è un principio cardine su cui si basa l’azione politica della nostra Amministrazione. Un punto – ha commentato il Sindaco Mariano Gennari – su cui ci siamo spesi sin dall’inizio. Fosse stato in vigore negli anni scorsi avremmo avuto una città dal volto differente. L’abolizione del quorum è un altro passo per consentire ai cattolichini di essere coinvolti attivamente nel processo decisionale democratico, soprattutto sui progetti che superano il mandato di legislatura. Diamo voce ai cittadini e li responsabilizziamo sulle decisioni che riguardano la nostra comunità”.