Cattolica. Rogo Ferretti, danni per milioni. ATTENZIONE: ordinanza per tenere finestre chiuse 2 giorni contro le esalazioni

A fuoco un gioiello di 30 metri dal valore di circa 10 milioni di euro, andato completamente distrutto dall’incendio sviluppatosi ieri mattina nel capannone Ferretti a Cattolica. Un rogo accidentale, provocato quasi certamente dal mal funzionamento di un quadro elettrico. Un intervento non semplice quello dei vigili del fuoco che sono sopraggiunti immediatamente sul posto con due squadre dal distaccamento di Cattolica, due dalla centrale di via Varisco a Rimini e una quinta di rinforzo dal comando provinciale di Pesaro. Per i vigili del fuoco la battaglia è stata durissima ed è andata avanti per tutta la serata di ieri: la vetroresina, materiale principale con cui sono costruiti gli scafi, i legno e la pelle pregiata con cui gli yacht vengono realizzati, sono stati il propellente per le fiamme. Oltre ai vigili del fuoco sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Tenenza di Cattolica, la sindaca Franca Foronchi e il personale dell’Arpae, quest’ultimo allertato per analizzare la qualità dell’aria. Nel frattempo, come previsto dai protocolli di sicurezza, una decina di dipendenti si è presentata al pronto soccorso per verificare di non aver subito danni alle vie respiratorie con le esalazioni provocate dalla combustione della vetroresina. Al momento non è possibile fare una stima precisa dei danni. Oltre allo yacht andato completamente distrutto, c’è da verificare i danni subiti dai due che erano a breve distanza da esso, dalle attrezzature, dai macchinari e da molte parti di componentistica e materiali ricoverati all’interno del capannone. Insomma danni per milioni di euro. Intanto per due giorni meglio chiudere le finestre delle abitazioni e limitare gli spostamenti allo stretto necessario, soprattutto nelle zone prospicienti i cantieri navali. Lo scrive la sindaca Franca Foronchi nell’ordinanza firmata ieri dopo l’incendio ai cantieri Ferretti di Cattolica. “In via assolutamente cautelativa, visto l’incendio sviluppatosi l’11 gennaio 2022 presso i cantieri navali Ferretti di via Irma Bandiera; vista la potenziale nocività dei fumi emessi, pur in assenza di elementi di effettiva dannosità per la saluta umana, ordina alla cittadinanza, da oggi (11 gennaio, ndr) e per 48 ore, di tenere le finestre delle proprie abitazioni chiuse, di non accendere i condizionatori, e di limitare gli spostamenti allo stretto necessario, soprattutto nelle zone prospicienti i cantieri navali”.