Cattolica. Sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

Sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

L’Assessore Patrizia Pesci: “I contributi regionali per l’affitto un buon aiuto per le famiglie. Uffici comunali a disposizione per informazioni e delucidazioni”. Il sostegno riguarderà 4 mensilità di canone fino ad un massimo di 2.000 euro

CATTOLICA, 17 Febbraio 2020 – C’è tempo sino fine mese per richiedere un contributo per l’affitto di casa: è questo l’obiettivo del bando pubblico per “L’erogazione di contributi integrativi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione”. Il bando (articoli 38 e 39 della L.R. 24/2001 e ss.mm.ii. riferito all’annualità 2019) è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato. “I contributi regionali per l’affitto – aveva spiegato l’Assessore Patrizia Pesci – costituiscono un buon aiuto che le famiglie aventi diritto, possono ricevere. I nostri uffici comunali sono a disposizione per informazioni e delucidazioni e per agevolare gli interessati nella corretta presentazione della domanda. Ricordiamo che il bando, aperto dal 13 gennaio, si chiuderà il prossimo 28 febbraio 2020”.

Il contributo riguarderà 4 mensilità di canone d’affitto per un massimo di 2.000 euro. L’assegnazione del contributo avverrà scorrendo la graduatoria, fino ad esaurimento dei fondi disponibili. La domanda per l’ammissione dovrà essere compilata unicamente sui moduli in distribuzione presso i Servizi Sociali di ogni singolo Comune del Distretto socio-sanitario di Riccione. La modulistica è reperibile presso gli uffici Servizi Sociali-Ufficio Casa (P.le Roosevelt, 7, Cattolica) oppure attraverso il seguente link: https://bit.ly/2Ts9Ei7. I moduli andranno compilati in ogni parte e restituiti al protocollo entro venerdì 28 febbraio 2020.

La graduatoria avrà un ambito sovracomunale e comprende le domande di tutti i Comuni del Distretto di Riccione. Le domande verranno collocate nella graduatoria in ordine decrescente di incidenza del canone sul valore ISEE. In caso di incidenza uguale, ha la precedenza la domanda con valore ISEE più basso. In caso di domande con medesimo valore ISEE, ha la precedenza la domanda con il canone di locazione di importo più alto (ISEE di riferimento anno 2020, le domande potranno essere raccolte anche se prive di ISEE, il termine ultimo per la presentazione dell’Isee 2020 è il 10/3/2020, pena decadenza). Il canone da prendere a riferimento è quello riportato nel contratto di locazione, senza le rivalutazioni ISTAT.