Cattolica. Spaccio, era ai domiciliari: per lui aggravemento della misura cautelare

I Carabinieri della Tenenza di Cattolica, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di aggravamento di misura cautelare nei confronti di L.E., pregiudicato albanese, residente a Rimini, ristretto agli arresti domiciliari e condotto, nel pomeriggio di ieri, presso la casa circondariale di Rimini. Il provvedimento, emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Rimini, è il risultato delle recenti segnalazioni avanzate dalla Tenenza di Cattolica, relative alle inottemperanze alla prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria. L.E. era stato arrestato dagli uomini dell’Arma della Regina lo scorso 08 maggio per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.