Cattolica. “UGUALMENTE DIVERSI” CATTOLICA 8 – 10 dicembre 2017

Nei giorni 8, 9 e 10 dicembre 2017, a poco meno di una settimana dalla Giornata della Disabilità (3 dicembre) e in concomitanza con l’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Umanità (10 dicembre), l’Associazione Sportinmente, in collaborazione con l’associazione Locos per lo sport il Comitato Italiano Paralimpico Emilia Romagna, il Dipartimento Qualità della Vita dell’Università Alma Mater di Bologna e con il patrocinio del Comune di Cattolica, del CONI Emilia Romagna e dell’UNICEF Rimini, organizza tre giorni di attività sportive adattate e inclusive e momenti formativo-divulgativi per sensibilizzare e invitare alla riflessione sul tema della diversità.

La manifestazione coinvolge anche una serie di altre entità associative sportive e non, e nasce dalla volontà di condividere l’esperienza che Sportinmente si è data come obiettivo, e cioè aiutare le nostre comunità ad accogliere e abbracciare la diversità che troppo spesso semina timori e preoccupazioni e che è invece il vero cuore della ricchezza. Che sia diversità di abilità, di etnie, di genere, di pensiero, la diversità crea comunità più ricche di umanità. Persone diverse arricchiscono le comunità di intelligenze e esperienze diverse e quindi le comunità inclusive sono più ricche di umanità pensante e creativa, solidale e felice, pacifica e accogliente

Guidata da questi principi, Sportinmente e la Cooperativa Camelot di Imola, che con la l’associazione ha avviato una valida collaborazione che prevede l’inserimento nelle attività sportive dell’associazione degli assistiti della cooperativa come volontari e atleti, hanno fatto in modo che ai

lavori della manifestazione partecipi anche un gruppo di giovani adulti richiedenti asilo politico, per

attivare l’inclusione sociale di quanti giungono sul territorio italiano perché in fuga da guerre e persecuzioni. Il progetto Nazionale PGS Easy Volley ha permesso di sperimentare sia nella nostra regione che in altri territori d’Italia quanto sia importante per questi soggetti svolgere attività di volontariato, permettendo loro di non sentirsi più persone invisibili, ma utili alla comunità e di conseguenza accolte.

Tutte le attività sportive proposte saranno aperte al pubblico per favorire un’esperienza formativa ed educativa con l’obiettivo di incentivare la conoscenza e la promozione dello sport adattato per l’integrazione della disabilità nella società e per avvicinare le persone alla pratica sportiva come un’opportunità per tutti.

Le attività sportive sono: Sitting Volley, Easy Volley, Simply Soccer, Basket e Baseball per ipovedenti e non vedenti, Basket inclusivo, Rugby Touch, Frisbee Ultimate e si svolgeranno sotto la guida di squadre specializzate in ogni disciplina le quali in apertura dimostreranno quale approccio mettere in atto per giocare con loro. Le squadre provengono da Cattolica e da diverse località e realtà italiane, sono formate sia da persone con disabilità che normodotate e accoglieranno tutti i cittadini, gli amici e chiunque voglia provare a praticare lo sport inclusivo.

In concomitanza con l’evento saranno organizzate due attività collaterali importanti: nel corso della manifestazione verrà realizzato un cortometraggio sullo sport adattato per divulgarlo nelle scuole e tra le società sportive in collaborazione con l’associazione Toby Dammit di Cattolica, particolarmente sensibile alla tematica; e l’8 dicembre si terrà la Tavola rotonda sul tema Ugualmente diversi, analisi di esperienze positive e di buone prassi per percorsi inclusivi e di pari

opportunità condotto da Franco Floris pedagogista, formatore del Gruppo Abele e direttore delle riviste nazionali Animazione Sociale (Gruppo Abele) e Juvenilia (Polisportive Giovanili Salesiane).