Cattolica. XXIII Raduno Nazionale Sportivo delle Comunità

L’Assessore Fausto Battistel porge il saluto ai circa 260 partecipanti: “Felici di ospitarvi, l’Amministrazione punta molto sullo sport come valore aggiunto, strumento di inclusione sociale ed integrazione”.

“Siamo felici di ospitarvi a Cattolica per il terzo anno consecutivo. L’Amministrazione Comunale punta molto sullo sport come valore aggiunto, come strumento di inclusione sociale ed integrazione. Le strutture che utilizzerete saranno al centro di lavori di riqualificazione e quindi ci auguriamo per il prossimo anno di ritrovarci ancora e mettervi a disposizione impianti sportivi ancora più accoglienti e moderni”. Con queste parole l’Assessore all’urbanistica Fausto Battistel ha portato ieri sera il saluto della città di Cattolica ai circa 260 partecipanti al 23esimo Raduno Nazionale Sportivo delle Comunità. L’occasione di incontro è stato il convegno organizzato presso l’hotel Cormoran al quale erano presenti Claudio Ciampi, Presidente di Sport e Comunità, ed il segretario generale Marco Angelieri.

Il raduno ha preso avvio lunedì 10 e si concluderà sabato 15 settembre 2018. I giorni della manifestazione sono finalizzati alla promozione dello sport attraverso l’organizzazione di tornei ed esibizioni sportive di calcio, calcio a 5, pallavolo, beach volley, bocce, beach tennis, tennis tavolo ed atletica leggera. È inoltre prevista la competizione canora “Scanzonando” che si terrà nella venerdì sera in Piazza del Mercato unitamente alle premiazioni dei vincitori delle varie attività sportive. Il Raduno Sportivo vede la partecipazione oltre che delle comunità per la lotta alla droga, anche di strutture che si occupano di rifugiati.

Nata agli inizi del 1995 l’Associazione Benemerita del CONI “Sport e Comunità” (già Associazione Nazionale di Promozione Sportiva delle Comunità), grazie alla maturata consapevolezza della straordinaria importanza dello Sport quale strumento di prevenzione e di recupero dalla droga e disagio giovanile, unisce, per la prima volta, alcune tra le più importanti realtà (Fondazioni, Enti, Associazioni) che da anni si occupano in Italia e in altri Paesi del mondo di tossicodipendenza, carcere e gravi marginalità sociali. Lo scopo dell’Associazione è di progettare e realizzare iniziative di promozione dell’attività sportiva, ed iniziative di sensibilizzazione, volte a diffondere i valori dello Sport in tutte le realtà coinvolte.