Cc arrestati: Nsc parte civile, ‘hanno infangato l’Arma’

Il Nuovo sindacato carabinieri (Nsc) ha presentato la costituzione di parte civile in vista dell’udienze del 14 e del 17 dicembre a Piacenza dove sono imputate 16 persone tra cui carabinieri della stazione Levante, sequestrata a luglio per i gravi reati commessi dai militari, a vario titolo accusati tra l’altro di tortura, spaccio, abuso d’ufficio.
    La costituzione è firmata da Massimiliano Zetti, segretario generale Nsc, rappresentato dall’avvocato Maria Grazia Russo del foro di Ravenna. L’atto formalizza la richiesta di risarcimento a carico di tutti gli imputati, militari e non, “quale conseguenza dei fatti di reato a loro attribuiti, la cui gravità va ben al di là della formale imputazione”. Per Nsc l’indagine ‘Odysseus’ ha restituito una “realtà agghiacciante” con la creazione di un “vero e proprio gruppo criminale operante direttamente all’interno dell’Arma”. I reati contestati evidenziano come i carabinieri “abbiano infangato l’impegno e il valore di tutti gli appartenenti all’Arma che invece quotidianamente onorano la divisa che indossano”. La risonanza nazionale dei fatti, inoltre, “amplifica il danno all’immagine”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte